Godersi la piscina del giardino in inverno coprendola con la casetta in legno

 

Se si possiede una piscina in giardino è molto probabile che la si voglia usare tutto l’anno e non sono nei mesi estivi. Per fare ciò è possibile coprire la piscina con una casetta in legno in modo da avere un ambiente protetto e riscaldato per potersi godere una rilassante nuotata anche nei mesi freddi.

Cosa sono le casette in legno

Le casette in legno sono prefabbricati ecologici da porre in giardino per gli scopi più vari. Possono infatti essere utilizzate allo scopo di proteggere dalle intemperie gli attrezzi da giardino, le biciclette o i giochi dei bambini, oppure possono essere utilizzate come magazzino per tutta quella roba che non si vuole avere in casa. Oltre a ciò possono diventare un secondo ambiente domestico, da utilizzare come luogo di svago, come depandance o per coprire appunto la propria piscina. Esteticamente sono molto gradevoli e possono fungere da decoro aggiuntivo del proprio giardino, anche grazie ai materiali totalmente ecologici utilizzati che permettono a questi prefabbricati di essere in continuum con la natura del proprio giardino. Le casette in legno sono composte da materiali che svolgono efficientemente la loro funzione di protezione da intemperie e quindi non necessitano di manutenzione per lunghissimi periodi e oltre tutto sono molto facili al montaggio.

I materiali da scegliere

Le casette in legno sono di norma costituite da materiali ecosostenibili. Legno e resina sono i principali componenti. Esistono moltissimi tipi di legno diversi da poter scegliere per la propria casetta in legno, tutti con certificato di provenienza. Questo tipo di strutture sono costruite dopo un’attenta analisi dei materiali e della funzione che devono svolgere. Nel caso di una casetta in legno per coprire la propria piscina vanno considerate alcune variabili importanti. Poiché l’ambiente interno è a stretto contatto con l’acqua tutti i materiali lignei vengono impregnati con una sostanze che hanno proprietà antibatteriche e antiparassitarie che proteggono il legno dall’umidità, evitando così l’insorgenza di muffe, e dai parassiti. Bisogna poi considerare l’esigenza di avere un ambiente con poca dispersione termica e quindi si devono utilizzare materiali isolati termicamente per pareti e tetto oltre che finestre con doppio vetro.

Il montaggio

Montare una casetta in legno non è per niente complicato. Essendo un prefabbricato è possibile farlo da soli, però per fare più in fretta e per parti leggermente più complesse, come tetto e finestre, sarebbe meglio essere in due. Per assemblare facilmente queste casette è opportuno munirsi di un kit di montaggio che molte aziende del settore forniscono e che è composto dalla ferramenta, dai disegni e dalle istruzioni. Oltre a ciò si necessita di una scala e per fare più in fretta di un avvitatore elettrico.

 

Questa voce è stata pubblicata in casette legno e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento