Godersi la piscina del giardino in inverno coprendola con la casetta in legno

 

Se si possiede una piscina in giardino è molto probabile che la si voglia usare tutto l’anno e non sono nei mesi estivi. Per fare ciò è possibile coprire la piscina con una casetta in legno in modo da avere un ambiente protetto e riscaldato per potersi godere una rilassante nuotata anche nei mesi freddi.

Cosa sono le casette in legno

Le casette in legno sono prefabbricati ecologici da porre in giardino per gli scopi più vari. Possono infatti essere utilizzate allo scopo di proteggere dalle intemperie gli attrezzi da giardino, le biciclette o i giochi dei bambini, oppure possono essere utilizzate come magazzino per tutta quella roba che non si vuole avere in casa. Oltre a ciò possono diventare un secondo ambiente domestico, da utilizzare come luogo di svago, come depandance o per coprire appunto la propria piscina. Esteticamente sono molto gradevoli e possono fungere da decoro aggiuntivo del proprio giardino, anche grazie ai materiali totalmente ecologici utilizzati che permettono a questi prefabbricati di essere in continuum con la natura del proprio giardino. Le casette in legno sono composte da materiali che svolgono efficientemente la loro funzione di protezione da intemperie e quindi non necessitano di manutenzione per lunghissimi periodi e oltre tutto sono molto facili al montaggio.

I materiali da scegliere

Le casette in legno sono di norma costituite da materiali ecosostenibili. Legno e resina sono i principali componenti. Esistono moltissimi tipi di legno diversi da poter scegliere per la propria casetta in legno, tutti con certificato di provenienza. Questo tipo di strutture sono costruite dopo un’attenta analisi dei materiali e della funzione che devono svolgere. Nel caso di una casetta in legno per coprire la propria piscina vanno considerate alcune variabili importanti. Poiché l’ambiente interno è a stretto contatto con l’acqua tutti i materiali lignei vengono impregnati con una sostanze che hanno proprietà antibatteriche e antiparassitarie che proteggono il legno dall’umidità, evitando così l’insorgenza di muffe, e dai parassiti. Bisogna poi considerare l’esigenza di avere un ambiente con poca dispersione termica e quindi si devono utilizzare materiali isolati termicamente per pareti e tetto oltre che finestre con doppio vetro.

Il montaggio

Montare una casetta in legno non è per niente complicato. Essendo un prefabbricato è possibile farlo da soli, però per fare più in fretta e per parti leggermente più complesse, come tetto e finestre, sarebbe meglio essere in due. Per assemblare facilmente queste casette è opportuno munirsi di un kit di montaggio che molte aziende del settore forniscono e che è composto dalla ferramenta, dai disegni e dalle istruzioni. Oltre a ciò si necessita di una scala e per fare più in fretta di un avvitatore elettrico.

 

Pubblicato in casette legno | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il laboratorio in giardino grazie alla casetta in legno

Ce ne sono di tutte le dimensioni, sono rigorosamente fatte in legno, il tetto è rivestito con guaina di ardesia, e porte e finestre sono ad alta tenuta termica: le casette da giardino non sono solo belle, ma anche funzionali.

Il laboratorio in giardino.

Sia che ci dilettiamo di meccanica o di piccola falegnameria, di pittura o di ceramica, cosa c’è di meglio che avere uno ambiente tutto nostro dove concentrarci e dare spazio alla nostra creatività?
Una casetta in legno da giardino è una soluzione ideale per creare un piccolo ma funzionale laboratorio per il fai da te.
I modelli sono tanti: rustici per la casa in montagna, semplici e lineari per il giardino classico, addirittura di design per chi non vuole rinunciare ad un impatto visivo di effetto.

Ma che caratteristiche deve avere la nostra casetta per essere adatta allo scopo?

Innanzitutto deve essere trattata per ritardare il diffondersi delle fiamme in caso di incendio. Poi deve essere calda in inverno e fresca in estate. Il legno è per sua natura un buon isolante termico, tuttavia, se abbiamo intenzione di rifugiarci nel nostro laboratorio anche nelle lunghe serate d’inverno, sarà utile munirlo di un piccolo impianto di riscaldamento. In questo caso dovremmo fare molta attenzione anche alla qualità degli infissi in modo da limitare la dispersione del calore e risparmiare sui consumi.
Inoltre per lavorare al meglio avremo bisogno di una buona illuminazione. Qualche finestra, magari ben esposta, sarà essenziale, così come un buon impianto elettrico: faretti nei punti giusti e prese comode e sicure per le nostre attrezzature.

I costi di un laboratorio nella casetta in giardino.

E’ difficile prevedere i costi di un laboratorio fatto in una casetta in giardino. Il prezzo del prefabbricato varia molto in base alle dimensioni e ai particolari richiesti. Si va dalle poche centinaia di euro per casette adatte solo al ricovero degli attrezzi, a qualche migliaio per quelle abitatili.
E’ importante però mettere in conto una buona manutenzione nel tempo perché il legno è un materiale che va protetto dalle intemperie affinché non si deteriori.

Permessi per la costrizione di un casetta-laboratorio.

Secondo il testo unico delle disposizioni in materia di edilizia qualsiasi opera di costruzione necessita di una dichiarazione di inizio lavori (D.I.L.) ed, eventualmente, di richiesta di autorizzazione.
Questo riguarda anche le opere solo appoggiate sul terreno, anche se prive di fondamenta, come le nostre casette da giardino.
Oltre alle disposizioni del testo unico, i permessi da richiedere per la posa in opera di casette da giardino fanno riferimento anche a leggi regionali o regolamenti edilizi comunali generalmente più restrittivi.
Conviene, quindi, sempre informarsi presso l’ufficio tecnico comunale riguardo gli adempimenti che si hanno da sostenere per non andare incontro a multe salate o addirittura alla demolizione del fabbricato.
In linea di massima le strutture da 6 a 20 mq rientrano nell’edilizia libera e necessitano solo di D.I.L, per quelle più grandi bisogna fare richiesta di autorizzazione.

Pubblicato in casette legno | Lascia un commento

Casette in legno per organizzare il giardino

Per godere a pieno dei vostri spazi esterni e al contempo mantenere in ordine tutte le vostre attrezzature, una casetta in legno è la soluzione che fa al caso vostro.

 

Casette in legno da giardino: la ricerca iniziale

Le casette in legno per il giardino si sono ampiamente diffuse negli ultimi anni in quanto non sono più solamente un semplice ricovero per attrezzi e deposito di oggetti magari inutilizzati, ma si sono trasformate in veri e propri elementi di arredo degli spazi esterni.
Sul mercato sono quindi disponibili svariati modelli, standard o su misura, di casette in legno in grado di accontentare tutte le esigenze. Una prima valutazione iniziale non può naturalmente esimersi dal considerare ampiezza della superficie a disposizione, fabbisogno di spazi interni e relativa disponibilità di superfici d’appoggio.

 

Materiali e caratteristiche principali

Una volta definite le specifiche principali in merito al luogo di installazione e all’uso che si farà della casetta in legno, é il momento di considerare le principali caratteristiche a partire dalla tipologia di legno utilizzato. Pino e abete sono le due tipologie più diffuse, garantendo costi sostenibili, solidità e buona resistenza nel tempo. Una alternativa con solidità ancora maggiore é costituita dal larice, disponibile però a costi superiori. Con un giardino a disposizione, probabilmente vi saranno anche alcune piante in vaso che durante la stagione fredda avranno bisogno di essere messe al riparo, in tal caso considerate quindi la presenza e la dimensione di una finestra che possa garantire una sufficiente luminosità. Infine da considerare la tipologia di copertura utilizzata nelle casette in legno, che potrà essere di tegole solitamente in materiale plastico o costituita dalla sola guaina bituminosa. Guaina bituminosa che garantisce isolamento e tenuta dagli agenti atmosferici. Un’ultima considerazione la merita la presenza di eventuale isolamento o coibentazione sulle pareti al fine di garantire protezione da umidità e temperature rigide o, viceversa, particolarmente torride, a seconda dell’ambiente in cui verrà collocata la casetta in legno.

 

Installazione e cura nel tempo

La posa in opera delle casette in legno da giardino non presenta particolari criticità e da questo aspetto, ma non solo, deriva probabilmente il loro successo. E’ necessario quindi disporre di una superficie pianeggiante, usualmente preparata con la posa di materiali che possano garantire anche un isolamento dall’umidità del terreno. Un livellamento preliminare della superficie d’appoggio, la stesura di materiale stabilizzate e la posa di piastre in cemento, garantiranno stabilità alla vostra casetta in legno da giardino. In taluni casi, magari dettati dalla dimensione della casetta o dalla tipologia di terreno, si può realizzare una piccola fondazione in cemento. Una volta posta in opera, la casetta sarà pronta per l’uso e contribuirà anche all’abbellimento generale dello spazio esterno.
Non dimentichiamo infine la cura nel tempo: il legno è un materiale vivo, mutevole nel tempo e quindi necessita periodicamente di una stesura di vernice protettiva che consentirà di mantenere la vostra casetta sempre piacevole da vedere e protetta dagli agenti atmosferici.
Non resta altro da fare che scegliere tra le casette in legno quella più adatta e dare spazio, perché no, ad un tocco personale nel suo allestimento.

Pubblicato in casette legno | Contrassegnato | Lascia un commento

La casetta in legno per gli attrezzi

Una casetta in legno risulta essere una soluzione utile per riporre uno svariato numero di attrezzi: semplice, facile da realizzare e duratura nel tempo i suoi vantaggi principali.

Funzionalità di una casetta in legno per gli attrezzi

Innanzitutto, possiamo dire che una cassetta in legno per gli attrezzi è una soluzione economica ma affidabile per risolvere un affannoso problema, che affligge la maggior parte dei lavoratori. Dove riporre questi attrezzi, così vitali per lo svolgimento del proprio mestiere, ma che diventano ingombranti una volta ritornati a casa?

Di certo, risulta essere svantaggioso utilizzare la propria abitazione, dotati di spazi comuni ai quali hanno accesso la maggior parte dei membri della famiglia, per riporrei i vari attrezzi di lavoro. Ecco perché una piccola casetta in legno ben si adatta a questa esigenza.

Si può scegliere qualunque tipo di legno per la sua realizzazione. Certo, i legni più pregiati saranno utilizzati per più nobili scopi. Dunque, è utile trovare un buon compromesso, anche perché un legno scadente potrebbe compromettere la buona riuscita del lavoro, oltre che danneggiare gli strumenti.
Inoltre, dovrebbe essere la casetta in legno ad adattarsi agli strumenti, e non il contrario. Cioè, è assolutamente indispensabile che il perimetro della stessa occupi precisamente lo spazio degli strumenti, lasciando ovviamente un piccolo spazio per un’eventuale aggiunta futura di nuovi attrezzi, di modo da non occupare eventuali spazi inutili.

Vantaggi di una casetta in legno per gli attrezzi

Avere una casetta in legno degli attrezzi ben realizzata dove riporre il proprio materiale di lavoro ma anche attrezzi di uso comune( per la manutenzione della propria automobile, della propria casa eccetera) permette di avere un proprio ordine mentale di modo che, all’effettivo bisogno, gli stessi attrezzi siano perfettamente riposti in ordine, e dunque sia facile accedere all’uso degli stessi. Inoltre, la costruzione di una casetta in legno per gli attrezzi ne permette una corretta custodia degli stessi, impedendone l’utilizzo da parte di altri soggetti, che potrebbe portare al danneggiamento dell’attrezzo o peggio ancora potrebbe nuocere alla salute. Pensiamo ad un attrezzo tagliente, in una casa abitata da bambini. Quale danno potrebbe arrecare alla salute degli stessi un eventuale utilizzo improprio, magari a scopo ludico?

Svantaggi di una casetta in legno per gli attrezzi

Il legno è un materiale duraturo, ed offre una buona resistenza nei confronti delle intemperie ma non offre grande protezione nei confronti di calamità naturali. Inoltre, è bene evitare maneggiare oggetti infiammabili nelle vicinanze della casetta di legno. Un ultimo svantaggio, che comunque è bene tenere bene a mente, è rappresentato dal fatto che la casetta in legno risulterà facilmente accessibile a malintenzionati, non offrendo adeguata protezione nei confronti di ladri, motivo per il quale, soprattutto se gli attrezzi ivi contenuti sono di valore, sarà necessario istituire un adeguato servizio di videosorveglianza.

Pubblicato in casette legno | Contrassegnato , | Lascia un commento

Scegliere il terreno per installare una casetta in legno

Belle e pratiche, prefabbricate o costruite su misura, accoglienti e tipicamente tradizionali, le casette in legno sono aumentate nella richiesta ma quale terreno è consigliato per la costruzione?

Una scelta consapevole: il terreno per le casette in legno

Nella convinzione sbagliatissima che le case in muratura siano le case di fascia maggiore e le case prefabbricate in legno siano quasi una sorta di ‘serie B’ dell’edilizia, la scelta del terreno sulle quali costruire una casetta in legno deve avvalersi di specifici requisiti.
La concezione di costruzione senza preamboli ingegneristici, l’approccio mentale senza specifiche competenze, spesso inficiano la durata e la sicurezza stessa della casa solamente perché alla scelta e alla preparazione del terreno non si è prestata la dovuta accortezza.
Innanzitutto il terreno dev’essere, nel pieno rispetto delle norme di legge, assolutamente edificabile e non destinato ad altre tipologie, come terreni protetti in riserve o terreni agricoli.
Non è sufficiente il concetto del ‘costruisco o smonto in breve tempo’ per giustificare una scelta costruttiva superficiale: la legge va rispettata in tutte le sue richieste perché una casetta in legno, anche prefabbricata, ha comunque le sue specifiche burocratiche.

Una casetta in legno non è un’escamotage

Con questo fondamentale preambolo, ne consegue che la costruzione di una casetta in legno, sia prefabbricata che personalizzata, non dovrà essere un’escamotage per aggirare la legge: per quanto l’abusivismo edilizio sia in Italia un fenomeno diffuso e fastidioso, la sicurezza e la normativa in materia non può essere aggirata con questo tipo di edilizia, affascinante, economico, ma pur sempre legato alle normative vigenti.
Se non possedete un terreno sul quale progettare la vostra casetta in legno, dovrete provvedere in tal senso, acquistando, oppure affittando, un’area per voi confacente, con specifici requisiti di edificabilità catastale.
Se il prezzo del terreno presenta costi d’acquisto troppo alti, una soluzione alternativa potrebbe essere quella di ricercare un terreno nel quale siano presenti uno o più edifici da ristrutturare, generalmente una possibilità di costo inferiore e di facile opportunità immobiliare.

Dopo il terreno è necessaria una corretta preparazione

Una volta adeguato il progetto alle normative specifiche in materia catastale di edificabilità, la seconda fase prevede la preparazione del terreno, una serie di scrupoli indispensabili per determinare una durata nel tempo e l’affidabilità della casetta in legno.
Un errore da evitare è quello di ‘adagiare’ i basamenti della casa direttamente sul terreno: l’umidità e il freddo, già nelle prime giornate autunnali dalle temperature basse o durante periodi di pioggia intensa, denoteranno quanto sia stato superficiale l’approccio.
Umidità dal terreno e freddo diverranno grossi problemi nel vivere la casa. Prima della costruzione della casetta in legno il terreno va preparato con cura, isolando il terreno dai basamenti della casa, ben livellato e in grado di garantire una stabilità d’appoggio.
Una profonda base di cemento armato è la prima grande tutela contro instabilità e umidità.I benefici di queste oculatezze si tradurranno in durata nel tempo della casetta, microclima interno ideale, ambienti sanificati e balsamici grazie anche alle specificità del legno come materiale benefico.

Pubblicato in casette legno | Contrassegnato , | Lascia un commento

Scegliere il tipo di legno per fare una casetta

Semplici da costruire, perfette per decorare uno spazio privato: le case in legno sono divenute oggi un fabbricato molto richiesto. Quale legno scegliere?

La bellezza dello stile montanaro italiano delle case in legno

Ispirandosi alle baite alpine o appenniniche, oppure seguendo le filosofie costruttive della geomanzia edile Feng Shui, antico sapere cinese il quale valuta la posizione delle costruzioni o degli arredi in base alle energie terrestri al fine di determinare le corrette posizioni di edifici o decorazione degli spazi interni, il legno ha quel sapore di tradizionale e di calore, protezione, che pochi altri materiali offrono.
Rimanendo in ambiti tradizionali orientali l’antico sapere dello sashimono giapponese, la tecnica di costruire abitazioni e mobili in legno tramite incastri, senza l’ausilio di colla e chiodi, è l’ennesiam fotne d’ispirazione per una moderna edilizia consapevole.
In tutte queste variabili il legno ha consolidato la sua presenza nelle considerazioni di migliaia di italiani.
Per quali motivi improvvisamente la costruzione di case in legno ha assunto un ruolo quasi di traino all’interno dell’ediliza moderna, da anni in crisi e con pochi stimoli di ripresa?
Innanzitutto per le sue peculiarità specifiche di adattabilità e semplicità di costruzione: immaginando il piccolo mattone a la perdita di tempo di allineare uno ad uno, cementandoli con la calce, centinaia di essi per ogni parete, le lunghe assi di legno, di diversa larghezza, in poco tempo consentono di ottenere risultati rapidi e potenzialmente esteticamente apprezzabili.

La scelta del tipo di legno

L’estetica è infatti un secondo fattore di pregio: dalla baita alpina alle case pastorali appenniniche, la casa in legno appartiene di diritto alla cultura costruttiva e residenziale di un’Italia tradizionale e arcaica.
Altri fattori di pregio sono la facilità di manutenzione, la sua essenza intrinseca di materiale antisismico, ignifugo se ben trattato, di costo decisamente inferiore rispetto alla pietra o al mattone.
Quale essenza legnosa è allora più indicata?
Determinare verso quale essenza legnosa rivolgere le attenzioni in fasi di progettistica della futura casa in legno, pone diverse e specifiche considerazioni.

Pino, abete o larice?

Mantenendo salda la tradizione italiana il legno di conifera è in genere l’essenza principe dell’edilizia del legno, perché di facile acquisto, solitamente d’origine eco-friendly, con prelievi mirati e rimboschimento delle aree di taglio al fine di non alterare eco-sistemi fragili e geomorfologie alpine e collinari.
Altre essenze possono essere considerate ma il costo solitamente è superiore, e non hanno, soprattutto alcuni legni, quell’eleatsticità che fanno della conifera un materiale da sempre impiegato.
Nella silvicultura italiana abete e larice sono l’affidabilità certificata, piante da sempre impiegati con successo dai mastri costruttori italiani.

Pubblicato in casette legno | Contrassegnato , | Lascia un commento

Sistema di montaggio blockhouse delle casette in legno

SANYO DIGITAL CAMERA

Le casette in legno devono essere perfettamente ancorate su una superficie in modo tale che queste possano offrire un livello di ospitalità unico a chi decide di sfruttarle al massimo.

Un sistema che tiene ferme le casette in legno

Le casette in legno, quando vengono acquistate, molto spesso non vengono dotate di un sistema che permetta ad una persona di poter essere sicuro del fatto che la stessa possa essere tenuta con sicurezza e senza che possano nascere delle situazioni negative che vanno a creare una serie di problematiche tutt’altro che semplici da risolvere.
Il trucco consiste nello sfruttare il sistema di montaggio blockhouse delle casette in legno che permette di raggiungere quel livello di soddisfazione per davvero unico che riesce ad evitare ogni genere di complicazione che potrebbe avere delle ripercussioni abbastanza gravi che poi potrebbero essere pagate a caro prezzo da chi non segue un modo di operare che risulta essere corretto ed adatto alla propria situazione.

Perché questo sistema

Molto spesso si suppone che la casetta in legno, una volta installata su una superficie, rimanga poggiata su di essa e non subisca alcuna variazione per quanto riguarda i movimenti.
Si tratta di un concetto completamente errato che potrebbe avere delle ripercussioni più o meno gravi: la casetta potrebbe, col passare del tempo, essere soggetta ad un leggero movimento che impedisce ad una persona di poterla adoperare in maniera corretta.
Il sistema di montaggio blockhouse delle casette in legno permette di evitare che la stessa possa essere soggetto a questo particolare tipo di conseguenze negative che andrebbero a danneggiare la stessa casetta ed i suoi interni.
Pertanto è sempre bene adoperare questo genere di soluzione in maniera tale che si possano prevenire delle complicazioni che sono abbastanza sgradevoli e che potrebbero rendere impossibile utilizzare la stessa casetta in totale sicurezza.
Pertanto particolare attenzione quando si devono sfruttare questo genere di abitazioni.

Da chi farsi aiutare

Spesso ci si dimentica che questi sistemi devono essere adoperati col massimo livello d’attenzione.
Occorre quindi cercare di sfruttare l’intervento di una figura esperta che sia in grado di rendere possibile la realizzazione di un sistema che sia perfetto e che funga in maniera ottimale.
Per questo l’intervento di una figura esperta rende maggiormente piacevole il poter effettivamente riuscire ad evitare che la casetta possa essere oggetto di danni più o meno gravi: procedendo con questo modo di fare il sistema di montaggio blockhouse delle casette in legno verrà installato perfettamente nella propria casetta senza che questa,a causa di uno spostamento improvviso oppure di una scossa di terremoto o ancora del crollo del terreno, possa subire grossi danni.

Pubblicato in casette legno | Lascia un commento

Complementi d’arredo moderni

Gli oggetti definiti come complemento d’arredamento rappresentano un tipo di elemento che non deve essere sottovalutato.
Risulta essere necessario cercare ovviamente cercare di prendere in considerazione che tipo di stile di arredamento si vuole realizzare, in maniera tale che sia possibile poter ottenere un risultato veramente piacevole e privo di ogni conseguenza negativa.
Sarà possibile poter sfruttare, come oggetto di arredamento, anche oggetti come i quadri d’arredamento, cosa che non si deve per nessun motivo sottovalutare e che permetterà, ad una persona, di poter ottenere un successo veramente unico sotto ogni punto di vista.
Sarà quindi possibile poter creare un ambiente veramente piacevole grazie a dei semplici quadri d’arredamento che saranno in grado di far vivere delle sensazioni uniche e piacevoli senza nemmeno un errore.

Come scegliere i quadri

La scelta dei quadri deve essere presa in base al tipo di stile che si vuole creare nel proprio ufficio o casa.
Sarà quindi possibile poter ottenere il massimo livello di soddisfazione senza andare incontro a delle situazioni che sono poco piacevoli da affrontare: questo particolari oggetti riescono ad offrire un livello di piacere unico che riesce a rendere la casa e la stanza dell’ufficio migliore.
I quadri d’arredamento moderno sono adatti ad ogni tipo di composizione e lo stesso vale anche per quelli maggiormente classici, i quali saranno in grado di garantire un risultato finale veramente piacevole.
Sarà quindi la propria scelta e lo stile che si vuole raggiungere a rendere migliore, sotto ogni punto di vista, la propria stanza e l’arredamento generale che si vuole realizzare in casa propria, senza che vi possano essere delle complicazioni di ogni genere.
Pertanto sarà possibile ottenere un livello di soddisfazione unico senza alcun tipo di preoccupazione.

Come comprare i quadri

I quadri devono essere acquistati in maniera unica senza che vi possano essere delle preoccupazioni: basterà solo scegliere il tipo di quadro che si vuole comprare, optando per uno stile unico, ed il gioco sarà portato al termine senza che vi possano essere complicazioni di ogni genere.
Di conseguenza sarà possibile ottenere un livello di soddisfazione unico grazie a questo particolare tipo di caratteristica, dettaglio che non deve essere sottovalutato.
Ricordandosi che lo stile di arredamento deve essere sempre piacevole ai propri occhi, acquistare i quadri d’arredamento diverrà un tipo di operazione che sarà molto semplice da portare al termine, senza che vi possano essere delle complicazioni poco piacevoli da portare al termine, cosa che bisogna sempre evitare.

Oltre ai quadri occorre usare anche altri oggetti come piccoli soprammobili e tantissimi altri, nonché delle foto particolari che saranno in grado di rendere maggiormente accogliente l’ambiente.
Si tratta semplicemente di puntare al massimo livello di piacer estetico, che non necessariamente deve essere sinonimo di eccessi.
Bastano anche quattro piccoli oggetti per arredare con stile l’ambiente, trasformandolo in un vero e proprio capolavoro che sarà in grado di poter essere ammirato nel suo complesso senza alcun tipo di difetto.
Puntando su questi semplici concetti e sui quadri per arredamento, sarà possibile trasformare un triste ambiente in un vero e proprio luogo dove, il piacere di stare, risulta essere per davvero presente.

Pubblicato in casette legno | Lascia un commento

Le casette in legno

Tutte le casette di legno da giardino sono molto gettonate e sono acquistate per vari usi a partire da quello di venire usata come ripostiglio per mettere oggetti da lavoro e da giardinaggio.

Infatti il giardino sarà più in ordine e inoltre tutti gli attrezzi si potranno facilmente trovare e sistemare al loro posto una volta usati, così anche come scope per spazzare gli esterni di casa come marciapiedi e pavimento da giardino.

Se poi avete il caminetto o il barbecue potete depositare anche la legna o la carbonella in attesa di utilizzarlo di nuovo all’aperto quando arriva la bella stagione e anche i giochi dei bambini per l’estate saranno al riparo all’interno della casetta in legno.

Se questa è abbastanza grande, si può anche decidere di utilizzarla come comoda casetta dove potere esercitare i propri hobby come dipingere, fare bricolage e attività col legno ecc. senza sporcare in casa e avere un luogo dove tenere al sicuro tutto il materiale per tali hobby.

Le casette di legno sono a volte trasformate anche in comoda sauna per il benessere di tutta la famiglia e ovviamente devono avere i corretti allacciamenti e possono diventare spogliatoi se avete una comoda piscina all’aperto cosicchè i vostri ospiti possano cambiarsi e mettersi il costume da bagno senza dover per forza entrare in casa.

Una casetta di legno si presta a mille trasformazioni e quindi potete scegliere quella che fa per voi e usarla secondo le vostre esigenze.

Pubblicato in casette legno | Lascia un commento

Scegliere la casetta in legno per il giardino

Ci sono vari tipi e modelli di casetta in legno da giardino, sia nei negozi che da costruire con il fai da te per i più esperti.
Ognuno può scegliere il proprio modello di casetta in legno da giardino secondo lo stile preferito e anche di una metratura che consenta di poterla utilizzare al meglio.
Si può realizzare da soli, dipingendola a piacimento, o visitare qualche negozio anche online e spulciare le varie offerte di casette in legno per trovare quella che fa per noi.

Ovviamente le casette da giardino si prestano a una miriade di utilizzi, primo fra tutti il fatto di poterla usare come ripostiglio e poi anche come deposito per giochi da estate, mobili da esterno o per le piante che soffrono il freddo in inverno e devono passare la brutta stagione riparate dalle intemperie.

Quindi la casetta diventa a scelta anche una serra o una sala hobby da usare come alternativa al garage o a una stanza di casa.
Diventa anche una bella casa per gli ospiti se coibentata correttamente e con tutti gli allacciamenti necessari ovvero luce acqua e volendo il gas.
Molti trasformano la loro casetta in legno da giardino anche in una sauna per il benessere di tutta la famiglia.
Tra le offerte che si possono trovare negli store dedicati magari a fine stagione, quando il giardino non viene più usato tanto e i mobili e gli arredi da esterno vengono venduti a prezzi scontati, ci possono essere davvero anche delle buone offerte di casette in legno che possono fare al caso vostro.

Anche online il mercato offre tanti tipi di casetta in legno da giardino, di varie metrature e dimensioni da posizionare nel vostro giardino per acquistare dell’utile spazio in più dove riordinare gli oggetti che oggi sono sparsi in giro per il giardino.
I siti di vendita online fanno sempre tante offerte di casette in legno tra cui scegliere quella migliore che vi viene anche recapitata a domicilio.

Pubblicato in casette legno | Lascia un commento